Praticamente, protagonisti del Turismo da generazioni la Famiglia Simoncelli, ha contribuito a rendere il Turismo di Cattolica una realtà conosciuta ormai da tanti. Di tradizione “Pescatori” la Fam. Simoncelli già dalla metà dell’800, con il bisnonno Luigi che era “comandante di nave” girava il mondo dal Sud America alle Indie, era proprietario di abitazioni che all’epoca si chiamavano Ville, sia nella zona più vicina al mare, in via Fiume, che nella zona un po’ più lontana dal mare detta “Cattolica Vecchia o Via Pascoli”, nei mesi invernali abitavano in quella più vicino al mare mentre nei periodi estivi si trasferivano più lontano, per lasciare posto ai primi turisti dell’epoca.

 

Infatti le generazioni che susseguivano, poiché si nasceva in casa, si alternavano: chi nasceva nei mesi estivi, lo faceva nella Cattolica Vecchia, chi nasceva nei mesi invernali lo faceva nella zona Mare o Via Fiume.

Il mio bisnonno Luigi, fu ulteriormente uno dei primi pionieri del Turismo di Cattolica, in quanto proprietario di uno dei primi stabilimenti balneari, che in cattolichino all’epoca venivano chiamati “capanni”o in dialetto “i capan drè marena” dove i primi “ricchi bagnanti” oltre alla balneazione potevano curarsi per alcune malattie facendo delle sabbiature.

Gli anni a venire , soprattutto con“ le due guerre” furono periodi difficili per tutti, infatti tutte le famiglie di Pescatori di Cattolica non se la passavano tanto bene, tra l’epidemia di Spagnola e la fame, probabilmente chi abitava nelle campagne era più privilegiato, poiché la terra e gli animali davano più di che mangiare, ma i Pescatori per quel poco che prendevano, ancor di meno ne portavano a casa per sfamare i figli.

La fama dei Pescatori a volte non era delle migliori, e spesso passavano molto tempo nelle locande, soprattutto quando il tempo non permetteva la pesca, mio nonno Mariano però che era “un Pescatore fuori dall’usuale”, tutte le mattine ritornando dalla pesca, passava per la chiesa di San Pio per poi tornare a casa, dove spesso “conciava” il pesce per poi prepararlo per una buona zuppa, che dalle nostre parti si chiama “Brodetto”, per sfamare i suoi 6 figli, mio padre Antonio unico maschio e le sue 5 sorelle.

Già in quegli anni le occupazioni soprattutto delle donne, era il lavoro nelle piccole Pensioni che si venivano a creare, non c’erano ne lavatrici ne lavapiatti, ma c’erano queste donne instancabili che prendevano il loro posto.

Da lì, il passo è breve, sia mio padre Antonio, che le sue sorelle, ebbero la brillante idea di comprare dei piccoli lotti di terra in una zona molto sabbiosa e deserta di Cattolica chiamata “i muntalet”, dove praticamente non c’era niente attorno, ed in pochi anni la realizzazione di piccoli affitta camere, per poi trasformarli in Pensioni e a tutt’oggi Hotel di varie tipologie e grandezze completi di ogni comfort, hanno dato origine ad una delle più belle realtà turistiche d’Italia, denominata da sempre Cattolica “la Regina dell’Adriatico”

La forza di dare origine a tutto questo, ovvero gli ingredienti giusti, penso siano stati: l’amore per la propria terra e del mare, la voglia di lavorare, la cordialità, ma soprattutto la simpatia che ci distingue.

 Slide show
 

le sabbiature

Anch’io Matteo Simoncelli, da sempre ho contribuito alla crescita di questo progetto chiamato Turismo, prima lavorando nella piccola Pensione a gestione famigliare creato e gestito da mio Padre e mia Madre e di noi 3 figli ed oggi affittando appartamenti turistici.

E allora eccoci qua, io e mia moglie Monica a darvi il benvenuto nelle nostre accoglienti Case Vacanza che senza chiedere “permesso” potrete entrare per vivere una vacanza al mare, con tutte le comodità di casa vostra……
     
  appartamenti e case vacanza "La Rosa dei Venti" - Viale dante, 132 47841 CATTOLICA (RN) - tel. +393381405401 +390541827001